Nuova Zelanda
Paese in Oceania
La Nuova Zelanda si trova a sud-ovest dell'Oceano Pacifico e consiste di due isole principali formate dall'azione dei vulcani e delle glaciazioni. La capitale Wellington, nell'Isola del Nord, è sede del Te Papa Tongarewa, il grande museo nazionale. Le scene del film "Il Signore degli Anelli" di Peter Jackson ambientate nella Terra di Mezzo sono state girate sullo spettacolare Mount Victoria vicino a Wellington, inoltre a Fiordland e a Southern Lakes nell'Isola del Sud.
 
Valuta: Dollaro neozelandese
Popolazione: 4,693 milioni (2016) Banca Mondiale


PERCHE’ ANDARE La Nuova Zelanda è posta esattamente agli antipodi dell’Italia, e per questo risulta ancora più affascinante. Divisa in Isola del Nord ed Isola del Sud, ogni anno è visitata da due milioni di turisti, attratti dalle bellezze naturali del paese ma anche dalla cultura vivace che contraddistingue la popolazione. I panorami passano dalle cime innevate alle spiagge dorate, dai laghi luccicanti alle antiche foreste pluviali. In ogni luogo è possibile trovarsi a stretto contatto con la natura e godersi tutte le attività outdoor possibili. Il paese permette anche di vivere esperienze straordinarie con la cultura maori, sia tradizionale che contemporanea, arricchendo il bagaglio dei visitatori con esperienze di vario tipo, che siano le antiche arti dell’intaglio, della tessitura e delle danze e canti maori fino all’acquisto di opere d’arte tipiche. Con le sue dimensioni relativamente piccole e l’efficienza delle infrastrutture la Nuova Zelanda risulta un paese facile da esplorare e ricco di attrattive.

Leggi anche: IN NUOVA ZELANDA CON IL SIGNORE DEGLI ANELLI
 
DA NON PERDERE L’Isola del Nord, quella dal clima migliore dove ci si può concedere bagni fuori stagione, ospita una vegetazione lussureggiante specie e nord di Auckland: nella penisola di Karikari si possono trovare bellissimi alberi nativi. La regione termale nella parte centrale dell’Isola del Nord è una meta turistica fin dall’Ottocento, con i geyser, i vulcani di fango e le sorgenti calde di Rotorua che coesistono oggi con alcuni dei più sofisticati percorsi artistici e culturali maori del paese. A Wellington si trova invece il Te Papa, un museo senza eguali al mondo dove un grande edificio comprende un marae, ovvero un luogo di incontro maori, regolarmente in uso, accanto a strabilianti esperienze di realtà virtuale. La città di Queenstown, nell’Isola del Sud, è la capitale neozelandese del turismo estremo e il luogo di nascita del bungy jumping. In questa regione spicca la magnifica stazione sciistica di Coronet Peak. Vicino a Nelson si possono vivere esperienze di trakking nel magnifico Parco Abel Tasman, mentre scendendo a Kaikoura è possibile fare whale watching. Christchurch e Dunedin sono i centri principali dell’Isola del Sud, mentre per scenari naturali davvero unici vicino a Westport gli spettacoli di Punakaki sono dati all’erosione del mare che crea irreali panorami con soffioni e spruzzi continui, verso Franz Josef e Fox Glacier si ammirano le grandi lingue di ghiaccio ricche di crepacci che arrivano a bassa quota. La strada che porta al Milford Sound, nella regione del Fiordland, è una delle più spettacolari al mondo.
 
CON CHI ANDARE Nuova Zelanda Viaggi è un operatore specializzato che organizza viaggi su misura per ogni esigenza. Tra i vari pacchetti proposti c’è quello che comprende Nuova Zelanda e Isole Fiji a partire da 4530 euro a persona per 22 giorni, o quello che porta alla scoperta della Terra di Mezzo in 16 giorni a partire da 4370 euro, con tappa per visitare le location de Il Signore degli Anelli. Anche Hotelplan organizza pacchetti su misura sia per chi ha voglia di guidare da solo sia per chi desidera soggiornare in luoghi di charme.
 
COSA PORTARE L’estate australe, da dicembre a marzo, è il periodo migliore per visitare la Nuova Zelanda, con un clima caldo nell’Isola del Nord e fresco in quella del Sud. Vanno bene vestiti leggeri per il giorno, una felpa o una giacca leggera per la sera, senza scordarsi impermeabile od ombrello, mentre per il sud è più consigliato un abbigliamento da mezza stagione.
 
CURIOSITA’ La Nazionale Neozelandese di rugby è stata fondata nel 1892, ed è una delle più famose squadre di questo sport, nota anche con la denominazione “All Blacks”. Il soprannome non deriva dal colore tipico della loro uniforme, il nero, ma trae la sua origine da un refuso giornalistico. Durante il tour della nazionale nel 1905 in Europa, un giornalista definì la formazione come una squadra composta da all backs, che in gergo significa tutti giocatori agili e veloci: quando l'articolo venne mandato in stampa, fu aggiunta una L, dando vita al soprannome con il quale sono celebri ancora oggi.


Le sponde turchesi di Abel Tasman National Park

Il Parco Nazionale di Abel Tasman è probabilmente il più fotogenico dei parchi nazionali della Nuova Zelanda e, probabilmente, uno dei più spettacolari del mondo. La sua attrazione principale è l'Abel Tasman Coast Track, la più famosa e la più frequentata tra le Great Walks (o lunghe passeggiate) nel paese. Il percorso è contrassegnato in maniera chiara e vi permetterà di ammirare la natura passeggiando attraverso foreste e scogliere fino ad arrivare alle spiagge incontaminate. Grazie a norme severe, il parco rimane perfettamente conservato e per questo dovere fare in modo di munirvi di tutto ciò che potrebbe esservi utile, a partire dal cibo. Non dimenticate nemmeno che manca l'elettricità. Ma sono piccoli disagi di cui la bellezza dei paesaggi vi farà dimenticare in un battibaleno.

Abel Tasman

Le foche a Kaikoura

Sebbene Kaikoura sia un luogo conosciuto soprattutto per offrire la possibilità di osservare le balene, ha altre attrazioni per molti viaggiatori che passano di qui. Oltre ad essere situato su una splendida penisola, con alte montagne che quasi scendono dritte sul mare, Kaikoura offre la possibilità di nuotare con le foche. Esperienza davvero da non perdere. La sensazione di vederle sott'acqua, così abili e veloci, è incredibile, cosi come l'emozione di vederle così da vicino. Ma l'acqua non è più di 18 ° e quindi dovete fare in modo di indossare una muta in neoprene piuttosto spessa. In ogni caso, ci sono pochissimi posti al mondo dove si possono osservare decine di foche selvatiche nel loro habitat naturale. Se siete interessati, la società Seal Swim Kaikoura ha opzioni molto interessanti.

Kaikoura

Le onde che si infrangono contro le Pancake Rocks

Punakaiki, una piccola città della South Island, è davvero un bel posto, se si trova un po' lontano da altre attrazioni da visitare. Pancake Rocks sono delle bellissime rocce calcaree che il mare, il sale e il vento hanno modellato nel corso del tempo. Le formazioni rocciose, antichissime, sono composte da strati alternati duri (resti di animali marini) e molli (residui vegetali). Se avete tempo, infine, programmate un'escursione nel Paparoa National Park: amerete la sua foresta pluviale lussureggiante.

Pancake Rocks

L'immensità del Franz Josef

Il ghiacciaio Franz Josef ha una lunghezza di 12 km ed è a soli 300 metri sul livello del mare. Si può visitare in diversi modi: a piedi attraverso il ghiaccio, dal cielo in elicottero o con escursioni nella parte anteriore. Lungo la strada, si notano diverse cascate che nascono dal disgelo: la vista è mozzafiato. Anche se è piuttosto difficile da apprezzare il bianco del ghiaccio a causa della grande quantità di sedimento presente, non si può non fotografare l'intenso blu che si vede nella parte superiore del ghiacciaio. Questa è un'esperienza da provare!

Il ghiacciaio Franz Josef

La vicinanza del Monte Cook

Il Monte Cook, noto anche come Aoraki, è la vetta più alta del paese. I suoi 3754 metri sono stati il campo di addestramento per Edmund Hillary prima di intraprendere la sfida dell'Himalaya. Ci sono diverse passeggiate che i visitatori possono scegliere, ma la più impressionante è la Hooker Valley Track, che vi permetterà di raggiungere le pendici del Monte Cook e osservare da una posizione privilegiata il paesaggio incredibilmente bello. L'escursione è relativamente facile, tre ore in totale, tra andata e ritorno. Nessuna immagine potrà rendere giustizia alla meraviglia che vedranno i vostri occhi!

Il Monte Cook

La splendida Milford Sound

Sulle rive del Mar di Tasmania, Milford Sound è un famosissimo fiordo che vi farà innamorare di questa terra, si trova all'interno del Fiordland National Park. Sicuramente il modo migliore per goderselo al meglio è in barca, anche perché, sebbene siano molti i viaggiatori che lo attraversano ogni giorno, la sua vastità è tale che quasi non si nota la presenza di altre navi. Il tour vi porterà a scoprire colonie selvagge di foche e vette da cui scendono possenti cascate. Un luogo tremendamente fotogenico che dimostra la grandezza della natura. Imperdibile!

Milford Sound

L'inaccessibile Doubtful Sound

Se volete proprio esagerare, non perdetevi Doubtful Sound. Per darvi un'idea della sua grandezza, Doubtful Sound è dieci volte più grande e tre volte più lungo di Milford Sound. Vi si rintracciano tre diversi bracci, perfettamente definiti da ripide montagne e ricoperti di vegetazione: è consigliato un tour di più giorni, con un pernottamento in barca. Anche se sicuramente il budget da mettere in conto non è esiguo, per questa escursione, fateci comunque un pensierino, è un'occasione unica di esplorare uno dei luoghi più remoti della terra.

Doubtful Sound

Le spiagge deserte nella regione Catlins

Lo sappiamo, è difficile scegliere tra tanta bellezza, ma questa regione non solo è una delle più belle della South Island, ma anche una di quelle meno visitate. Qui le attrazioni sono molte, dai pinguini dagli occhi gialli (endemiche della zona) o la vista mozzafiato da Nugget Point. Ma la cosa più impressionante è scendere lentamente lungo la costa e ammirare le sue spiagge, spesso deserte e da godersi al massimo. E se si arriva a Slope Point, il punto più meridionale della Nuova Zelanda, vi basteranno solo altri 4,803 km per il Polo Sud. Godetevi albe e tramonti e non perdetevi lo spettacolo delle onde che si infrangono contro le rocce, e il vento, eternamente presente in questa parte del mondo, vi scompiglierà i capelli.

Le spiagge deserte

Le cascate nascoste nelle Catlins

La regione delle Catlins stupisce lungo la costa, con le sue spiagge, e non solo: molti sono i gioielli preziosi all'interno. In particolare, vedrete che è pieno di cascate. Le Maclead Falls si raggiungono dopo una facile passeggiata in salita di circa 20 minuti. Si tratta di una cascata impressionante e intorno c'è molto spazio dove sedersi per godere il paesaggio. Le Purakunui Falls anche meritano una visita e qui arriverete in tempi molto più brevi e attraverso un strada meno ripida. Essendo molto popolari, potrebbe essere necessario aspettare un pochino per vederle tranquillamente e scattare foto. Ma vi assicuriamo che non ve ne pentirete.

Le cascate nascoste

Wanaka e suoi laghi

Wanaka, circondato da montagne innevate e laghi, è il posto ideale per le escursioni a piedi o per andare in giro in mountain bike. Oltre a godere di tutte le attività organizzate intorno ai laghi, c'è un sentiero da non perdere, il Rob Roy Glacier Traack, una passeggiata di 3 ore attraverso la Matukituki Valley. Questo percorso si trova nel Parco nazionale di Mount Aspiring, che è solo la continuazione di Fiordland National Park. Una zona con laghi, cime innevate e foresta selvaggia che vi saprà conquistare a prima vista.

Wanaka

Il tramonto a Lake Tekapo

Tekapo è una piccola città che vive grazie al suo lago e al paesaggio sorprendente delle acqua a pochi chilometri di distanza dal Monte Cook. La particolarità del lago è soprattutto la tonalità blu profondo delle sue acque. Si tratta di un colore unico, perché questa acqua proviene direttamente dai ghiacciai. Potrete decidere di fare una passeggiata vicino al lago o fare una camminata di 2 ore (o 4 se si prende la strada più lunga) fino Mount John, o ancora decidere di rimanere intorno al lago per fotografare il tramonto e, se è possibile, organizzarsi per una escursione notturna guidata al Mount John Observatory: godrete lo spettacolo delle stelle a sud del pianeta.

Il bellissimo lago Tekapo

Gli antichi vulcani di Banks Peninsula

Questa penisola si è formata dopo l'eruzione, 8 milioni di anni fa, di due vulcani. Arriverete qui dal Summit Road, una strada con una vista spettacolare sulle montagne. Akaroa è una piccola città che si visita rapidamente ed è inoltre la scusa perfetta per godere di un ambiente unico tutto intorno. E poi dritti al Hinewai Reserve, una riserva naturale privata gestita da un botanico che vi riserverà (a voi e alla vostra macchina fotografica) una meravigliosa sopresa!

Banks Peninsula